Završio karijeru

Odlazak Malog princa: Oprostio se Alberto Aquilani

Aquilani će ostati upamćen kao jedan od nogometaša koji su obećavali puno više negoli su pružili. Za reprezentaciju Italije odigrao je 38 utakmica i postigao pet golova.
Sport / Nogomet | 29. 06. 2019. u 10:21 Bljesak.info
Kopirati

Tekst članka se nastavlja ispod banera

Foto: 90Min / Alberto Aquilani 

Bivši veznjak Rome, Liverpoola, Juventusa, Milana, Fiorentine i talijanske reprezentacije Alberto Aquilani objavio je na svom Instagram profilu da je završio igračku karijeru.

Posljednji angažman 34-godišnjeg Talijana bio je u španjolskom Las Palmasu, u sezoni 2017./18.

Aquilani je igrajući za Romu od 2002. do 2009. najavio da bi mogao biti jedan od najboljih igrača sredine terena svoje generacije. Novinari su ga, zbog fizičkih i igračkih sličnosti sa legendarnim Guiseppeom Gianninijem, prozvali Mali princ.

Ipak, po dolasku u Liverpool imao je velikih problema sa snalaženjem u engleskom nogometu, a oni su eskalirali kada je Rafu Beniteza na klupi Redsa zamjenio Roy Hodgson.

Uslijedile su posudbe u Juventus i Milan, a potom uspješan boravak u Fiorentini pa epizode u Pescari i Sassuolu, prij odlaska u Španjolsku.

Za reprezentaciju Italije odigrao je 38 utakmica i postigao pet golova.

Aquilani će ostati upamćen kao jedan od nogometaša koji su obećavali puno više negoli su pružili.

"Poslije perioda razmišljanja odlučio sam okačiti kopačke o taj klin koji svi mrzimo. Dođe vrijeme za sve. Došlo je i za neke druge puteve, drugačije, ali jednako privlačne. Razmišlao sam dugo i mislim da sam donio pravu odluku. Usprkos mnogim ponudama, mislim da je trenutak za kraj", napisao je Aquilani.

 
 
 
View this post on Instagram
 
 

Dopo un periodo di riflessione credo sia arrivato il momento di appendere gli scarpini a quel chiodo che noi tutti odiamo. Ma c’è un tempo per tutto. Ed ora è arrivato il momento di intraprendere nuove strade, diverse per gli aspetti di quotidianità, ma allo stesso tempo allettanti in quanto nuove sfide. Ho preso del tempo per capire quale fosse la scelta migliore. Ma nonostante le tante proposte arrivate, credo sia arrivato il momento di dire basta. Guardando indietro vedo un ragazzino con i capelli a caschetto con la maglia giallo verde della Spes Montesacro che riceve la chiamata della Roma, per poi vederlo calcare i campi più importanti d’Europa, giocando con alcuni dei calciatori più forti al mondo, fino a vestire la maglia della Nazionale partecipando alle 3 competizioni più importanti al mondo. Quel ragazzino ha realizzato il suo sogno. È stato un percorso che mi ha visto crescere come professionista e come uomo, e che ha visto nascere la mia famiglia.  C’è un momento per tutto e questo è il momento di diventare grandi. Ringrazio tutte le persone che in questi anni hanno contribuito alla mia crescita, dagli allenatori agli addetti ai lavori, passando per i compagni di squadra. Ringrazio i tifosi, che ci sono stati, SEMPRE. Ringrazio la mia famiglia, punto fermo da sempre e per sempre.  La divisa e gli scarpini adesso verranno riposti nel cassetto, magari per indossare un nuovo tipo di divisa. Tempo al tempo. Grazie a tutti Alberto Aquilani

A post shared by Alberto Aquilani (@albeaquilani) on

Kopirati
Drag cursor here to close